Oncologia e Critical Care

L’Area Terapeutica di Oncologia e Critical Care comprende farmaci utilizzati nel trattamento delle neoplasie e medicinali impiegati nei reparti di terapia intensiva. Questi farmaci hanno una lunga storia in Orion, e gli esperti di R&D sono all’apice nel loro settore. Inizialmente la ricerca si era concentrata sullo sviluppo di prodotti correlati alla terapia ormonale sostitutiva.

Attualmente l’obiettivo principale della ricerca nell’Area Terapeutica è rappresentato dai recettori nucleari (avendo come bersaglio i tumori ormonali).

Grazie alle collaborazioni con numerosi partner, la ricerca è stata estesa ad altri tipi di neoplasie e ai trattamenti di supporto per i pazienti oncologici.

Farmaci per il trattamento del cancro e la terapia di supporto

Orion sta sviluppando nuovi farmaci per il trattamento del cancro. La ricerca oncologica in Orion si dedica principalmente ai recettori localizzati nel nucleo della cellula, che mediano gli effetti ormonali nell’organismo. In particolare sono attivamente studiati i farmaci candidati attivi sui recettori degli ormoni sessuali maschili. Questi farmaci producono effetti positivi, ad esempio a livello della massa muscolare e dell’osso, ma non inducono l’effetto negativo dell’ingrossamento della prostata. Tali farmaci possono essere sviluppati, ad esempio, per il trattamento del carcinoma prostatico.

Lo sviluppo dell’antagonista del recettore androgenico destinato al trattamento dei casi avanzati di carcinoma della prostata, in Europa è passato alla fase degli studi clinici in collaborazione con la società statunitense Endo Pharmaceuticals Inc. L’ampio accordo di cooperazione con Endo riguardante la ricerca, lo sviluppo e la trasformazione in prodotti dei farmaci oncologici, rappresenta un promettente inizio per il nostro lavoro di ricerca e sviluppo nei prossimi anni.

Orion sta attivamente costruendo il proprio portfolio di prodotti per l’oncologia anche mediante l’acquisizione dei diritti di sviluppo e marketing di farmaci coperti da brevetto.

Orion ha stabilito una partnership con la società indiana Aurigene Inc, per sviluppare nuovi farmaci contro il cancro. Con questa collaborazione le due società s’impegnano nella ricerca iniziale di molecole correlate alle neoplasie.

Orion ha concesso in licenza lo sviluppo di un modulatore selettivo del recettore degli estrogeni alla società statunitense GTx Inc. Tale prodotto viene sviluppato per la prevenzione delle fratture ossee, per il trattamento di altri effetti collaterali della terapia di deprivazione androgenica, e anche per prevenire il carcinoma prostatico in soggetti ad alto rischio. Il processo di autorizzazione all’immissione in commercio di tale prodotto, per il trattamento degli effetti collaterali della terapia di deprivazione androgenica, è attualmente in corso negli USA. È in fase di svolgimento, inoltre, uno studio clinico di fase III per la prevenzione del carcinoma della prostata in uomini ad alto rischio, con una neoplasia prostatica intraepiteliale di grado elevato.

Infine, sono in corso di acquisizione le licenze di diverse molecole per il trattamento delle neoplasie e per le terapie di supporto per i pazienti oncologici. Orion ha avviato una collaborazione con la società statunitense Rëcro Pharma, allo scopo di sviluppare nuovi dosaggi, modalità di somministrazione e indicazioni per un prodotto impiegato come sedativo per via endovenosa.

Farmaci per la critical care

Per i pazienti in terapia intensiva, Orion ha sviluppato un sedativo somministrabile per via endovenosa. Orion commercializza questo prodotto nei mercati europei principalmente attraverso la propria organizzazione. Nel settembre 2011 il prodotto ha ottenuto a livello europeo un’ampia autorizzazione all’immissione in commercio.

I programmi di ricerca

Prima che la richiesta di autorizzazione all’immissione in commercio venisse sottoposta alle autorità europee, Orion ha realizzato due studi clinici di fase III su un prodotto impiegato come sedativo per via endovenosa. Questi trial hanno coinvolto in totale 1000 pazienti e hanno confrontato questo prodotto come sedativo per i soggetti in terapia intensiva, rispetto ai prodotti abitualmente utilizzati midazolam.

I risultati della ricerca condotta hanno evidenziato per il sedativo un’efficacia analoga a quella dei farmaci di confronto.

Insufficienza cardiaca acuta scompensata

Orion ha sviluppato un farmaco somministrabile per via endovenosa, per il trattamento dell’insufficienza cardiaca acuta scompensata nei reparti di terapia intensiva e nelle unità coronariche. Il prodotto è disponibile in diversi paesi.

Updated 10 aprile 2013
 

 

State abbandonando il sito di Orion Pharma Italia. Le informazioni contenute nel sito a cui state per accedere possono non essere conformi al D.L.vo 219/06 che regola la pubblicità sui medicinali per uso umano e sono comunque del tutto indipendenti e fuori dal controllo dell’azienda che non può essere ritenuta in alcun modo responsabile in merito